RESOCONTO DEL CONSIGLIO PASTORALE DEL 31 MAGGIO 2021

Il 31 maggio si è svolta la programmata riunione del Consiglio Pastorale.

Una riunione molto sentita da tutti i membri perché incentrata sul bilancio delle attività svolte dal Consiglio dopo un anno di lavoro e perché finalmente, nel rispetto delle regole, svolta in presenza.

I membri erano stati invitati ad effettuare una valutazione sull’attività svolta ed a fare delle ipotesi sugli obiettivi del prossimo futuro. In particolare:

  • analizzando la motivazione e la condivisione di ciascun servizio svolto e se questo aveva favorito la relazione a diventare una cosa sola;
  • indicando le difficoltà incontrate e gli sforzi profusi per crescere nella comunità;
  • avanzando proposte da presentare nel gruppo per un Chiesa in uscita, favorendo l’accesso alla comunità di nuovi volontari.

Luigi, per il Gruppo Caritas, ha esordito riferendo che il gruppo è aumentato di personale riuscendo a svolgere con ordine e dedizione l’ampio carico di lavoro che deve settimanalmente fronteggiare.

Alla proposta di preparare pacchi anche per persone individuate al di fuori del circuito ISEE, è stato chiarito che ci sono già persone, in Parrocchia, che svolgono questo servizio di carità anche a favore delle persone sole o impossibilitate a preparare il pranzo o la cena.

Il servizio verso le persone sole sarà migliorato con l’attivazione della cucina, che permetterà di organizzare frequenti occasioni conviviali di incontro e di aiuto.

Linda, referente del Gruppo Catechesi ha lodato l’impegno di tutti i volontari catechisti che, nonostante le difficoltà incontrate nel periodo, sono riusciti a mandare avanti l’attività ed a svolgere la catechesi per i piccoli.

E’ stato suggerito, da alcuni catechisti, di coinvolgere maggiormente i bambini durante la SS Messa a loro dedicata, magari invitandoli a fare le Letture o a scrivere parte della Preghiera dei Fedeli.

La formula partecipativa verrà sperimentata durante i  Centri Estivi.

E’ volontà unanime dei catechisti quella di avere un programma già indicativamente definito prima dell’inizio del prossimo anno liturgico. Il mese di settembre, oltre a formare nuovi catechisti che Don Tomasz ha invitato ad individuare, potrà servire a questo.

Molto bella la riflessione di Linda sul tema della condivisione del servizio: la ricerca di collaborazione tra i vari gruppi e la partecipazione di molti alla vita quotidiana della Parrocchia ha favorito la nascita di una vera e propria amicizia tra tante persone che prima si conoscevano solo in modo approssimativo. Linda ha sottolineato gli aspetti della crescita, della condivisione e dell’accoglienza. Una testimonianza senza dubbio di apprezzamento, umano e spirituale, per ognuno di noi.

Alessandro del Gruppo dei Ministri ha riferito di un nuovo ingresso (auspicato nel precedente CPP) ad arricchire il Gruppo.

I Ministri si sono organizzati per il periodo estivo e garantiranno il servizio a tutte le SS. Messe.

C’è in progetto l’idea di introdurre i Chierichetti, proponendo il servizio ai ragazzi del dopo Cresima.

Letizia del Gruppo Accoglienza ha spiegato come il Gruppo abbia dato risposte positive nello svolgimento del proprio servizio. Viene riservata attenzione alle persone fragili, che vengono assistite agli accessi alla Chiesa, e c’è sempre molta collaborazione tra i membri: in casi di necessità ed emergenza, infatti, anche chi non è in servizio si presta sempre a fornire il proprio aiuto per garantire alla Comunità il migliore svolgimento del servizio.

Don Tomasz ha ribadito l’importanza che riconosce all’accoglienza, dicendo di voler proseguire con il servizio Accoglienza anche dopo la fine del Covid. Ritiene infatti fondamentale per la crescita della Comunità, accogliere le persone in Chiesa, garantire attenzione durante la SS. Messa, o anche banalmente riservare loro un sorriso ed una parola di saluto all’ingresso o all’uscita dalla Chiesa.

La Segreteria, che nel periodo del covid ha lavorato spesso chiusa al pubblico svolgendo l’ordinaria amministrazione, dovrà riattivare a breve tutte le sue funzioni. Saranno necessari incontri per coordinare il lavoro e per dare continuità ad un lavoro che viene svolto da molti volontari: occorrerà pertanto individuare delle modalità idonee a tenere al corrente tutti i volontari (come suggerito dagli stessi) e per rendere efficiente il servizio alla Comunità.

Don Tomasz ha suggerito al gruppo di auto-organizzarsi, magari facendo degli incontri a tal scopo.

Marta del Gruppo Giovani ha sottolineato che le cose stanno andando benissimo.

I Giovani aiutano la Caritas nella preparazione dei pacchi e parteciperanno come Animatori ai Centri Estivi.

Alcuni di loro saranno presenti ai Campi Estivi organizzati da AC sulla Consuma.

Vorrebbero organizzare un’uscita o un ritiro a settembre e, cosa accolta positivamente da Don Tomasz che vede i giovani al centro del proprio progetto, vorrebbero che ogni tanto il Parroco gli dedicasse un po’ di tempo per stare insieme.

Michela, in rappresentanza del Gruppo Cucito ci ha ricordato l’impegno e la passione che le nostre preziose sarte mettono per essere presenti coi loro mercatini in tutte le occasioni, devolvendo tutto il ricavato alle opere della carità ed alla Parrocchia. Il Consiglio ha espresso il proprio apprezzamento per il Gruppo, per lo spirito delle partecipanti e per l’importante contributo che ogni volta riesce a dare.

Tiziana, coordinatrice di tutti i gruppi parrocchiali, ha riassunto alcune riflessioni da parte soprattutto del gruppo lettori.

E’ stata individuata, anche da arte de Parroco, la necessità di fare alcuni incontri di preparazione al fine di premettere una migliore comprensione delle letture e per valutare se il gruppo possa preparare la Preghiera dei Fedeli.

Tiziana, riferendo il buon andamento complessivo di ogni gruppo, ha auspicato una riunione a breve dei referenti, al fine di migliorare il coordinamento e la conoscenza tra tutti i volontari.

Alla domanda di Don Tomasz se siamo stati Cristiani nello svolgere il nostro servizio, se stiamo facendo bene e se riuscito ad essere testimoni della parola di Cristo, oltre alla risposta di Linda di cui abbiamo già detto, ha risposto il Presidente Onorario del CPP, Dtt. Pier Alberto Pinucci, il quale ha ringraziato tutti i volontari che stanno lavorando per la crescita della Parrocchia, anche verso l’esterno.

Per Don Tomasz è necessario vivere la missione con lo spirito di essere incaricati da Dio.

Per la Festa di San Luca, è sato costituito il Comitato che, rappresentato da Michela, ha riassunto i progetti per la Festa Patronale di ottobre 2021.

Sono in programma un torneo di calcetto per i ragazzi del Catechismo ed i loro genitori, un pranzo col Karaoke, il tradizionale mercatino.

La Liturgia prevede la veglia del sabato notte con la lettura delle scritture di San Luca Evangelista e la SS Messa solenne del lunedì, a chiusura della festa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *